header-banner-image

Consulenza HACCP Piscine

Ad uso natatorio, Accordo Stato Regioni 2003 e Norma UNI 10637

Sicurezza Igienico-Sanitaria per la manutenzione delle piscine ad uso natatorio - autocontrollo HACCP. Consulenza annuale per la valutazione e l'adeguamento alle norme di Sicurezza Igienico-Sanitaria per la manutenzione delle piscine ad uso natatorio e di autocontrollo H.A.C.C.P. previste dalla Conferenza per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano e dalla Norma UNI 10637 "Requisiti degli impianti di circolazione, trattamento, disinfezione e qualità dell'acqua di piscina".

Piscine UNI 10637
Requisiti degli impianti di circolazione, trattamento, disinfezione e qualità dell'acqua di piscina
1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE
2 DEFINIZIONI
3 CLASSIFICAZIONE DELLE PISCINE
4 CARATTERISTICHE DELL'ACQUA
4.1 Acque di riempimento e di reintegro
4.2 Acqua di immissione in vasca
prospetto 1 Caratteristiche dell'acqua - Requisiti fisici e chimico-fisici
4.3 Acqua di vasca
4.4 Acqua di vasca di compenso
4.5 Punti di prelievo
4.6 Modalità di prelievo
4.7 Frequenza delle analisi
prospetto 2 Frequenza analisi parametri chimici e chimico-fisici
4.8 Metodi di analisi
4.9 Acque di scarico
5 IMPIANTI DI CIRCOLAZIONE, TRATTAMENTO E DISINFEZIONE DELL'ACQUA
5.1 Dimensionamento degli impianti
5.2 Identificazione degli impianti
5.3 Caratteristiche generali degli impianti di circolazione
5.4 Caratteristiche degli impianti di trattamento
prospetto 3 Filtri multistrato a masse eterogenee: altezza e tipo delle masse filtranti
5.5 Caratteristiche degli impianti di disinfezione
6 APPARECCHIATURE DI RILEVAZIONE E CONTROLLO
6.1 Apparecchiature di misura e regolazione del pH
6.2 Apparecchiature di misura e controllo del potenziale Redox
6.3 Apparecchiature di misura e regolazione del cloro residuo libero
7 GESTIONE
7.1 Reintegro d'acqua
7.2 Manuale di Conduzione e Manutenzione
7.3 Registro gestione impianto
7.4 Stoccaggio, manipolazione e impiego dei prodotti chimici


Redazione del Piano di Autocontrollo:

- Check-up aziendale
- Valutazione degli ambienti, macchine ed attrezzature di lavoro
- Classificazione della tipologia di attività
- Formazione del Gruppo di lavoro HACCP con relativo mansionario
- Descrizione dell'attività e schema dell'impianto
- Descrizione delle caratteristiche dei locali/macchinari/attrezzature con relativo programma manutentivo
- Descrizione del ciclo produttivo con relativo diagramma di flusso
- Identificazione dei pericoli potenziali, associati ad ogni fase del processo, con l'identificazione dei punti di controllo critici CPP e la determinazione dei limiti critici da rispettare nei CPP
- Determinazione procedure sanificazione e disinfestazione
- Determinazione del sistema di monitoraggio (schede di rilevazione e controllo)
- Determinazione delle azioni correttive da effettuare in caso di rilevazione di non conformità per riportare sotto controllo il sistema
- Determinazione delle procedure di verifica del sistema
Realizzazione e gestione della documentazione per il Responsabile del Piano di Valutazione del Rischio da tenere a  disposizione dell'Autorità preposta al controllo:
• Un registro dei requisiti tecnico-funzionali con l'indicazione della dimensione e del volume di ciascuna vasca, il numero e la tipologia dei filtri, la portata delle pompe, il sistema di manutenzione, ecc.
• Un registro dei controlli dell'acqua in vasca.


Intervento di Verifica Ispettiva
Il sistema prevede l'effettuazione, da parte del tecnico, di periodici interventi di verifica ispettiva. La periodicità verrà determinata dal tecnico competente, in base all'attività svolta dalla piscina .
Analisi Batteriologiche
La tipologia ed il numero dei campioni da effettuare , verranno determinati dal tecnico competente, in base al tipo di struttura, attività svolta e grado di corretta applicazione del sistema H.A.C.C.P., durante lo svolgimento della Verifica Ispettiva.
Revisione Documentale
L'eventuale revisione documentale è dovuta a significative evidenze emerse in sede di Verifica o dovuta a variazioni impianti, strutture, personale addetto responsabile.
Corso di formazione sulla gestione igienica delle piscine (in accordo con il D. Lgs. 193/07 (HACCP) e l'Accordo il Ministero della Salute, le Regioni e le provincie autonome di Trento e Bolzano) 


Risultato Previsto: Attestazione di Consulenza Integrata che la Società ha adottato, attuato ed implementato un Sistema di Gestione Aziendale previsto dalla Conferenza per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano e dalla Norma UNI 10637.


Implementazione e Mantenimento

  • Eventulale Revisione Piano di Autocontrollo
  • Verifica Ispettiva
  • Analisi Batteriologiche
  • Attestazione di Consulenza Integrata che la Società ha adottato, attuato ed implementato un Sistema di Gestione Aziendale previsto dalla Conferenza per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano e dalla Norma UNI 10637 per l'annualità in corso.

Avere una Società di Consulenza di supporto rappresenta per l'azienda la possibilità di raggiungere e mantenere la conformità legislativa e di essere affiancata in qualsiasi tipo di ispezione e controllo da professionisti in grado di rispondere efficacemente e reperire la documentazione richiesta.

Consulenza Integrata è sinonimo di integrazione con le Aziende Clienti ritenute Partners

Questo documento è di proprietà di Consulenza Integrata S.r.l., ogni divulgazione e riproduzione o cessione di contenuti a terzi deve essere autorizzata dalla Consulenza Integrata S.r.l. stessa.