header-banner-image

Consulenza Qualità ISO 9001

Sistema di gestione per la Qualità UNI EN ISO 9001 per creare valore

Valore Aggiunto

Consulenza Qualità ISO 9001

Consulenza Integrata supporta l'azienda e le figure coinvolte alla definizione di Qualità del prodotto/servizio (efficacia) e all'ottimizzazione dei processi, dei costi e dei tempi (efficienza) e di aumento della capacità di adeguarsi rapidamente al cambiamento (elasticità e resilienza).Offre inoltre la propria esperienza, per la corretta definizione dell'oggetto di certificazione ed è disponibile a curare i rapporti con l'Ente di Certificazione scelto.

Con le novità: Definizione del Contesto e gestione del Rischio. Individuare, pianificare e monitorare i processi aziendali nell'ottica della definizione del contesto, della gestione del rischio e del miglioramento continuo, sono gli obiettivi principali dell'introduzione di un Sistema di Gestione Qualità ISO 9001 Aziendale, per la gestione efficace ed efficiente dell'organizzazione.
La norma internazionale ISO 9001:2015 utilizza l'approccio per processi, che incorpora il ciclo Plan-Do-Check-Act (PDCA) e il "risk-based thinking."
L'approccio per processi permette a un'organizzazione di pianificare i propri processi e le loro interazioni.
Il ciclo PDCA permette all'organizzazione di assicurare che i propri processi siano adeguatamente dotati di risorse e gestiti, e che le opportunità di miglioramento siano determinate e si agisca di conseguenza.
Il risk-based thinking permette all'organizzazione di determinare i fattori che potrebbero fare deviare i suoi processi e il suo sistema di gestione per la qualità dai risultati pianificati, di mettere in atto controlli preventivi per minimizzare gli effetti negativi e massimizzare le opportunità, quando esse si presentano.
Una delle finalità essenziali di un sistema di gestione per la qualità è quella di agire come strumento preventivo. Il concetto di azione preventiva viene espresso attraverso l'impiego del risk-based thinking nella formulazione dei requisiti del sistema di gestione per la qualità.
Soddisfare con regolarità i requisiti interni ed esterni e affrontare le esigenze e le aspettative future rappresenta una sfida per le organizzazioni, in un contesto sempre più dinamico e complesso.
I benefici potenziali per un'organizzazione, derivanti dall'attuazione di un sistema di gestione per la qualità basato sulla presente norma internazionale, sono:
a) la capacità di fornire con regolarità prodotti e servizi che soddisfino i requisiti del cliente e quelli cogenti applicabili;
b) facilitare le opportunità per accrescere la soddisfazione del cliente;
c) affrontare rischi e opportunità associati al suo contesto e ai suoi obiettivi;
d) la capacità di dimostrare la conformità ai requisiti specificati dal sistema di gestione per la qualità.

Azienda e Consulenza Integrata si impegnano alla realizzazione, adozione, attuazione ed implementazione del Sistema di Gestione per la Qualità, per incrementare il valore Aziendale

con riferimento a UNI EN 12973 Creazione e Gestione del Valore

1) Realizzazione ed adozione del Sistema di Gestione

- Verifica del Contesto dell' Organizzazione e della Gestione dei Rischi in accordo con UNI ISO 31000 Gestione del rischio Principi e linee guida;
- Verifica delle attività, dei processi, dei ruoli e delle funzioni;
- costituzione del gruppo di lavoro aziendale e definizione di piano lavori da seguire di concerto tra Consulenza Integrata S.r.l. ed i vertici aziendali;
- identificazione dello Scopo e Campo di applicazione del SGQ;
- saranno determinati i confini e l'applicabilità del sistema di gestione per la qualità e definito il campo di applicazione;
- individuazione del rispetto, documentato, delle normative vigenti;
- definizione della struttura e delle responsabilità;
- elaborazione della politica aziendale e prima individuazione di obiettivi e relativi indicatori;
- verranno individuati e definite le modalità di gestione dei processi interni all'azienda e le relative responsabilità;
- verranno definiti i processi di erogazione del servizio appropriati ad assicurare la successiva fornitura dei servizi stessi;
- saranno determinati i controlli da attuare sui processi, prodotti e servizi forniti eventualmente dall'esterno;
- verranno definite le modalità di controllo per la produzione e l'erogazione dei servizi;
- supporto nella scelta dell'Organismo di Certificazione (OdC);

Redazione delle Informazioni documentate, che riguarderanno:
- procedure gestionali del SGQ;
- modulistica correlata;
- documento di valutazione dei rischi sulla base del risk-based thinking per individuare rischi ed opportunità e attività e documentazione necessaria da produrre per ridurre i rischi stessi.
- manuale del SGQ (se necessario).
Le Informazioni documentate verranno strutturate nelle seguenti sezioni da ISO 9001:2015
1. Scopo e campo di applicazione/presentazione della Società
2. Riferimenti normativi
3. Termini e Definizioni
4. Contesto dell' Organizzazione
4.1 Comprendere l'organizzazione e il suo contesto con Risk Management in accordo con Gestione del rischio UNI ISO 31000 Principi e linee guida
4.2 Comprendere le esigenze e le aspettative delle parti interessate
4.3 Determinare il campo di applicazione del sistema di gestione per la qualità
4.4 Sistema di gestione per la qualità e relativi processi con Risk Management
5. Leadership
5.1 Leadership e impegno
5.2 Politica
5.3 Ruoli, responsabilità e autorità nell'organizzazione
6. Pianificazione
6.1 Azioni per affrontare rischi e opportunità, Risk Management
6.2 Obiettivi per la qualità e pianificazione per il loro raggiungimento
6.3 Pianificazione delle modifiche
7. Supporto
7.1 Risorse
7.2 Competenza
7.3 Consapevolezza
7.4 Comunicazione
7.5 Informazioni documentate
8. Attività Operative
8.1 Pianificazione e controllo operativi
8.2 Requisiti per i prodotti e i servizi
8.3 Progettazione e sviluppo di prodotti e servizi
8.4 Controllo dei processi, prodotti e servizi forniti dall'esterno
8.5 Produzione ed erogazione dei servizi
8.6 Rilascio di prodotti e servizi
8.7 controllo degli output non conformi
9. Valutazione delle Prestazioni
9.1 Monitoraggio, misurazione, analisi e valutazione
9.2 Audit interno
9.3 Riesame di direzione
10. Miglioramento
10.1 Generalità
10.2 Non conformità e azioni correttive
10.3 Miglioramento continuo
Per favorire l'adozione e l'attuazione del sistema, durante lo svolgimento della Consulenza sopra descritta verrà svolta action learning, training on the job e coaching specifica per la Direzione Aziendale e per i Responsabili di Funzione Aziendale, inerenti le loro mansioni in seno ai: processi aziendali, obiettivi e loro gestione.
Il Sistema di Gestione Qualità verrà realizzato in modo da poterlo integrare con altri Sistemi di Gestione Quali: Ambiente, Sicurezza e Modello 231/01 per la Responsabilità Amministrativa.
2) Attuazione ed Implementazione
Supporto all'applicazione dei documenti del Sistema di Gestione per la Qualità, formazione in campo del personale per il miglioramento della documentazione del Sistema e dei processi nell'ottica del raggiungimento dell'efficienza degli stessi in termini di Qualità.

3) Corso di Formazione Certificato
4) Audit Interno
Durante l' audit interno di conformità e di efficacia del SGQ, le attività svolte saranno:

-Presentazione delle prescrizioni e dei risultati emersi:
-Apertura delle Azioni Correttive e Preventive necessarie sulla base degli esiti dell'Audit;
-Effettuazione del Riesame di Direzione;

ATTIVITÀ per il RIESAME
Questa fase verrà realizzata raccogliendo informazioni dai vari responsabili al fine di redigere un documento di Riesame della Direzione costituito dai seguenti punti:
a) lo stato delle azioni derivanti da precedenti riesami di direzione;
b) i cambiamenti nei fattori esterni e interni che sono rilevanti per il sistema di gestione per la qualità;
c) le informazioni sulle prestazioni e sull'efficacia del sistema di gestione per la qualità, compresi gli andamenti relativi:
• alla soddisfazione del cliente e alle informazioni di ritorno dalle parti interessate rilevanti;
• alla misura in cui gli obiettivi per la qualità sono stati raggiunti;
• alle prestazioni di processo e alla conformità di prodotti e servizi;
• alle non conformità e alle azioni correttive;
• ai risultati del monitoraggio e della misurazione;
• ai risultati di audit;
• alle prestazioni dei fornitori esterni;
d) l'adeguatezza delle risorse;
e) l'efficacia delle azioni intraprese per affrontare rischi e le opportunità;
f) le opportunità di miglioramento.
OUTPUT DEL RIESAME DI DIREZIONE
Gli output del riesame di direzione devono comprendere decisioni e azioni relative a:
a) opportunità di miglioramento;
b) ogni esigenza di modifica al sistema di gestione per la qualità;
c) risorse necessarie.
-Adeguamento, ove necessario, del SGQ.
5) Assistenza durante l'Audit Ente di Certificazione
Assistenza, in qualità di osservatore, nel corso degli Audit, Documentale e di Sorveglianza, da parte dell'Ente Certificatore e relativi chiarimenti sulla base di quanto emerso dall'Audit Interno e Riesame di direzione.
Risultato previsto: Certificazione secondo la norma UNI EN ISO 9001:2015.


MANTENIMENTO IMPLEMENTAZIONE DEL SGQ
- Audit per verificare lo stato di conformità aziendale al Sistema di Gestione

- Eventuale Revisione documentale
- Riesame del sistema
- Assistenza, in qualità di osservatore, nel corso degli Audit di Sorveglianza, da parte dell'Ente Certificatore


VEDI

Consulenza Qualità ISO 9001 - Creare Valore
Sistemi di di gestione per la Qualità UNI EN ISO 9001:2015

Accredia Certificazioni
Su cosa si basa la fiducia dei Clienti?

UNI Perché una nuova UNI EN ISO 9001?, e norme per integrarla.
Sistema di gestione per la Qualità UNI EN ISO 9001. E Norme da integrare


Richiedi informazioni
Richiedi offerta

 Amiamo essere consulenti in prima linea, al fianco degli imprenditori per realizzare, nella loro azienda, le strategie e gli obbiettivi che ci siamo posti insieme.

Questo documento è di proprietà di Consulenza Integrata S.r.l., ogni divulgazione e riproduzione o cessione di contenuti a terzi deve essere autorizzata dalla Consulenza Integrata S.r.l. stessa.