header-banner-image

DECRETO LEGISLATIVO 15 dicembre 2017, n. 223

Procedura d'informazione nel settore delle regolamentazioni tecniche e delle regole relative ai servizi della societa' dell'informazione

Data: 14 Marzo 2018 Ore: 11:42

DECRETO LEGISLATIVO 15 dicembre 2017, n. 223
Adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del regolamento (UE) n. 1025/2012 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 25 ottobre 2012, sulla normazione europea e della direttiva (UE) 2015/1535 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 9 settembre 2015, che prevede una procedura d'informazione nel settore delle regolamentazioni tecniche e delle regole relative ai servizi della societa' dell'informazione. (18G00009) (GU Serie Generale n.14 del 18-01-2018)

DA UNI

Lo scorso 19 gennaio è entrato in vigore il Decreto legislativo 223/2017 sull'adeguamento della legislazione nazionale alle disposizioni del Regolamento UE 1025/2012 sulla normazione europea e sulla procedura d'informazione delle regolamentazioni tecniche.

Si tratta del primo documento nazionale che definisce organicamente il quadro di riferimento delle attività di normazione tecnica volontaria che - tra l'altro - sancisce il ruolo dell'UNI come organismo nazionale di normazione italiano per i propri ambiti di competenza.
Gli articoli più rilevanti riguardano gli "Organismi nazionali di normazione italiani", gli "Adempimenti degli organismi nazionali di normazione"e il "Contributo agli organismi nazionali di normazione".
Trasparenza e accessibilità della normazione verso i soggetti deboli ("...in particolare PMI,artigiani, professionisti...") sono i principi ricorrenti nel Decreto, il quale definisce anche il meccanismo e le finalità del contributo pubblico concesso dal Ministero dello sviluppo economico:per"...l'adeguato svolgimento dell'attività di normazione..."con un campo più ampio di attività sulla "...sicurezza degli impianti, prodotti, processi e servizi..."e che lo estende anche alla sfera della "...promozione della cultura della normativa tecnica..."ma anche a livello strategico per il Paese tramite"...la partecipazione ad attività CEN e ISO...".
Spicca infine la novità (molto interessante in prospettiva della crescita delle cultura della normazione da parte degli organi di governo) dell'informativa sull'uso del contributo che il Ministero dello sviluppo economico dovrà fare annualmente al Parlamento.


Consulenza

Consulenza Certificata UNI EN ISO 9001 da ente certificatore accreditato EA 35 Dasa-Rägister S.p.A.