header-banner-image

Indicazioni operative sull'installazione e utilizzazione di impianti audiovisivi

Ispettorato Nazionale del Lavoro

Data: 02 Marzo 2018 Ore: 11:43

Indicazioni operative sull'installazione e utilizzazione di impianti audiovisivi e di altri strumenti di controllo ai sensi dell'art. 4 della legge n. 300/1970. CIRCOLARE N. 5/2018 19/02/2018.
L'art. 23 del d.lgs. n. 151/2015 e il successivo art. 5, comma 2, del d.lgs. n. 185/2016 hanno modificato l'art. 4 della legge n. 300/1970 adeguando l'impianto normativo e le procedure preesistenti alle innovazioni tecnologiche nel frattempo intervenute. Lo scopo della norma, dunque, rimane quello di contemperare, da un lato, l'esigenza afferente all'organizzazione del lavoro e della produzione propria del datore di lavoro e, dall'altro, tutelare la dignità e la riservatezza dei lavoratori.
Con la presente circolare, condivisa con il Ministero del lavoro e delle politiche sociali, si forniscono indicazioni operative in ordine alle problematiche inerenti l'installazione e l'utilizzazione di impianti audiovisivi e di altri strumenti di controllo. Vedi Circolare N. 5/2018


Indicazioni operative sull'installazione e utilizzazione di strumenti di supporto all'attività operativa ordinaria dei Call Center. CIRCOLARE N. 4/2017 26/07/2017.
Con la presente circolare, acquisito il parere dell'Ufficio Legislativo del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, si ritiene opportuno fornire indicazioni operative in ordine alla valutazione dei presupposti del provvedimento autorizzativo di cui all'art. 4 della L. n. 300/1970, nelle ipotesi di installazione e utilizzo di diversi applicativi software da parte delle imprese che svolgono attività di call center.
Dette imprese, infatti, utilizzano nello svolgimento della propria attività diversi strumenti, anche informatici, dai quali potrebbe derivare un controllo a distanza dell'attività dei lavoratori.
Una prima questione attiene all'utilizzo del sistema di gestione integrato e multicanale, cosiddetto "CRM" (Customer Relationship Management), in quanto va verificato se lo stesso possa essere considerato "uno strumento di lavoro", ai sensi del comma 2 dell'art. 4 della L. n. 300/1970, ovvero rappresenti uno strumento di potenziale controllo dell'attività dei lavoratori. Vedi circolare 4/2017


Consulenza Privacy

Modello Organizzativo di Gestione e Controllo Privacy