header-banner-image

Consulenza Gestione dei Rifiuti

RifiutiSistema informatico per la tracciabilità dei rifiuti R.E.N.T.RI.

RifiutiSistema informatico per la tracciabilità dei rifiuti R.E.N.T.RI.
Il RENTRI è il nuovo sistema informativo di tracciabilità dei rifiuti, previsto dall'art. 188-bis del Decreto Legislativo 152 del 2006.
A partire dalla fine del 2024 entrerà in vigore.


DECRETO LEGISLATIVO 3 aprile 2006, n. 152 
Norme in materia ambientale. (GU Serie Generale n.88 del 14-04-2006 - Suppl. Ordinario n. 96)
note: Entrata in vigore del provvedimento: 29/4/2006, ad eccezione delle disposizioni della Parte seconda che entrano in vigore il 12/8/2006.


DECRETO LEGISLATIVO 3 settembre 2020, n. 116 
Attuazione della direttiva (UE) 2018/851 che modifica la direttiva 2008/98/CE relativa ai rifiuti e attuazione della direttiva (UE) 2018/852 che modifica la direttiva 1994/62/CE sugli imballaggi e i rifiuti di imballaggio. (20G00135) (GU Serie Generale n.226 del 11-09-2020)
note: Entrata in vigore del provvedimento: 26/09/2020


MINISTERO DELLA TRANSIZIONE ECOLOGICA
DECRETO 27 settembre 2022, n. 152 

Regolamento che disciplina la cessazione della qualifica di rifiuto dei rifiuti inerti da costruzione e demolizione e di altri rifiuti inerti di origine minerale, ai sensi dell'articolo 184-ter, comma 2, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152. (22G00163) (GU Serie Generale n.246 del 20-10-2022)
note: Entrata in vigore del provvedimento: 04/11/2022


PROGRAMMA NAZIONALE PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI (PNGR)Data: 01 Luglio 2022 Ore: 11:10

MINISTERO DELLA TRANSIZIONE ECOLOGICA
COMUNICATO  
Approvazione del Programma nazionale di gestione dei rifiuti. (22A03806) (GU Serie Gener

ale n.151 del 30-06-2022)

Si comunica che il Ministero della transizione ecologica (MiTE) con sede in Roma - via Cristoforo Colombo n. 44, ha pubblicato sul proprio sito istituzionale all'indirizzo https://www.mite.gov.it/pagina/riforma-1-2-programma-nazionale-la-ges
tione-dei-rifiuti il decreto n. 257 del 24 giugno 2022 che approva il Programma nazionale di gestione dei rifiuti, di cui all'art. 198-bis del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, che ne costituisce parte integrante, con valenza per gli anni dal 2022 al 2028.

Riforma 1.2 - Programma nazionale per la gestione dei rifiuti
DM 257 del 24 giugno 2022 - Adozione del Programma Nazionale per la Gestione dei rifiuti

Programma Nazionale per la Gestione dei rifiuti (PNGR)


AmbienteUNI: Rifiuti: calcolo degli obiettivi di riciclaggio
UNI/PdR 132:2022
Linee guida per il monitoraggio e la verifica dei flussi di rifiuti urbani ai fini della rendicontazione per il calcolo degli obiettivi di riciclaggio


UNI/PdR 139:2023
Materie plastiche derivanti dal trattamento di rifiuti elettrici ed elettronici - Requisiti per trattamento e modalità di verifica


Corso Gestione Rifiuti


MUD - Modello Unico di dichiarazione ambientale per l’anno 2023
DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 3 febbraio 2023
Approvazione del modello unico di dichiarazione ambientale per l'anno 2023.
Sintesi modifiche MUD 2023


Rifiuti da apparecchiature Elettriche ed Elettroniche
MINISTERO DELL'AMBIENTE E DELLA SICUREZZA ENERGETICA
DECRETO 20 febbraio 2023, n. 40


Batterie Regolamento UE 2023/1542
Regolamento UE 2023/1542 relativo alle batterie e ai rifiuti di batterie.
L’obiettivo è disciplinare l’intero ciclo di vita delle batterie, dalla produzione al riutilizzo e al riciclaggio, e garantirà che siano sicure, sostenibili e competitive.


UNI 11922:2023
Classificazione e specifiche della biomassa ottenuta dal trattamento finalizzato al recupero di rifiuti agricoli, alimentari e agro-alimentari destinati agli impianti di digestione anaerobica.

La norma fornisce un supporto per la caratterizzazione e le specifiche della biomassa ottenuta dal trattamento finalizzato al recupero di rifiuti agricoli, alimentari e agro-alimentari da destinare agli impianti di digestione anaerobica Il documento si applica ai rifiuti come definiti dalla legislazione vigente ed elencati nell'appendice A. Sono esclusi i flussi di rifiuti organici provenienti da raccolta differenziata dell'organico domestico (FORSU) e come definiti al punto 3 della presente norma. La norma fornisce inoltre un diagramma di flusso relativo al processo di trattamento finalizzato al recupero della parte organica (solida o liquida) di rifiuti agricoli, alimentari e agro-alimentari.


Richiedi informazioniRichiedi offerta


Amiamo essere consulenti in prima linea, al fianco degli imprenditori per realizzare, nella loro azienda, le strategie e gli obbiettivi che ci siamo posti insieme.


Questo documento è di proprietà di Consulenza Integrata S.r.l., ogni divulgazione e riproduzione o cessione di contenuti a terzi deve essere autorizzata dalla Consulenza Integrata S.r.l. stessa.