header-banner-image

Realizzazione del Modello Organizzativo 231

Come Iniziare

Data: 27 Gennaio 2017 Ore: 12:16

1) Start up di progetto
Verifica delle attività, dei processi, dei ruoli e delle funzioni aziendali e definizione del Piano dei lavori di massima da seguire.

2) Risk Assessment & Gap Analysis
Analisi dettagliata dei processi, mappatura ed analisi dei rischi aziendali, identificazione dei processi critici e delle aree di rischio, identificazione della aree di miglioramento.
Consulenza Integrata procederà secondo le seguenti fasi:
Analisi della documentazione esistente in azienda (sistemi di gestione eventualmente presenti, statuto societario, atto costitutivo, documentazione contrattuale utilizzata, sistemi di deleghe).
– In tale fase si analizza la documentazione aziendale esistente (procedure, manuali, registrazioni, sistemi di deleghe etc.) per valutare il grado di adeguatezza dei sistemi di controllo già in essere per la prevenzione dei reati.
– Viene inoltre valutata la conformità a specifiche normative vigenti d'interesse per il D.lgs. 231/01, Quali, Salute e Sicurezza Sui Luoghi di Lavoro, gestione ambientale, Privacy.
Interviste con i responsabili di funzione e loro collaboratori.
Interviste con i responsabili di funzione e con il personale per la valutazione del sistema di controllo in essere e per la definizione delle azioni da intraprendere.
– In questa fase sono svolte le interviste con i responsabili di funzione e loro collaboratori per eseguire l'analisi dei rischi;
– sono raccolte informazioni sulle modalità operative adottate dalla società, con specifico riferimento alla documentabilità e verificabilità delle operazioni svolte, separazione delle funzioni, segregazione dei processi.
– Inoltre, in occasione delle interviste si valuta la conoscenza effettiva delle procedure aziendali da parte dei collaboratori.
Emissione dell'analisi dei rischi e mappatura delle azioni da intraprendere per portare/tenere il rischio ad un livello accettabile.
In questa fase viene emessa l'analisi dei rischi di commissione dei reati con una mappatura dei reati presupposto, delle possibili modalità attuative dell'illecito e dei processi ed attività interessate.
– Sono individuate le azioni necessarie per tenere/portare il rischio ad un livello accettabile.

Solo in seguito si potrà definire il Modello Organizzativo ed il Codice Etico.


Consulenza Modello Organizzativo 231

Questo documento è di proprietà di Consulenza Integrata S.r.l., ogni divulgazione riproduzione o cessione di contenuti a terzi deve essere autorizzata dalla Consulenza Integrata S.r.l. stessa.
Consulenza