header-banner-image

Salute e Sicurezza sul Lavoro

INAIL: L’efficacia delle certificazioni accreditate per i sistemi di gestione per la salute e la sicurezza sul lavoro.

Data: 11 Aprile 2024 Ore: 09:12

INAIL: L’efficacia delle certificazioni accreditate per i sistemi di gestione per la salute e la sicurezza sul lavoro.
Il volume presenta i risultati del confronto effettuato da Inail in collaborazione con Accredia degli indici infortunistici delle aziende con una certificazione accreditata del proprio sistema di gestione Uni En Iso 45001:23 rispetto alle omologhe a livello nazionale e una serie di approfondimenti sui temi correlati.

L’esito del confronto mostra una riduzione del 22,6 % per l’indice di frequenza e del 29,2% per il rapporto di gravità dimostrando ancora una volta la bontà dell'approccio gestionale alla salute e sicurezza sul lavoro nel migliorare le prestazioni di sicurezza delle organizzazioni.
L’efficacia delle certificazioni accreditate per i sistemi di gestione per la salute e la sicurezza sul lavoro (.pdf - 3 mb)


Consulenza UNI ISO 45001

UNI EN ISO 45001:2023
Sistemi di gestione per la salute e sicurezza sul lavoro - Requisiti e guida per l'uso

La norma specifica i requisiti per un sistema di gestione per la salute e sicurezza sul lavoro (SSL) e fornisce una guida per il suo utilizzo, al fine di consentire alle organizzazioni di predisporre luoghi di lavoro sicuri e salubri, prevenendo lesioni e malattie correlate al lavoro, nonché migliorando proattivamente le proprie prestazioni relative alla SSL. La norma è applicabile a qualsiasi organizzazione, indipendentemente dalle dimensioni, tipo e attività, che desideri istituire, attuare e mantenere un sistema di gestione per migliorare la salute e la sicurezza sul lavoro, eliminare i pericoli e minimizzare i rischi per la SSL (incluse carenze del sistema), cogliere le opportunità per la SSL e prendere in carico le non conformità del sistema di gestione per la SSL associate alle proprie attività. La norma facilita l'organizzazione nel raggiungimento dei risultati attesi del suo sistema di gestione per la SSL; ovvero:

a) miglioramento continuo delle prestazioni relative alla SSL;

b) soddisfacimento dei requisiti legali e di altri requisiti;

c) raggiungimento degli obiettivi per la SSL.

La norma include l'appendice nazionale NA che specifica le chiavi di lettura dei requisiti della norma in applicazione della legislazione nazionale vigente. La norma è il recepimento a livello europeo della norma internazionale ISO 45001:2018, già adottata come norma nazionale il 12 marzo 2018, ed è quindi identica, nei contenuti tecnici, alla UNI ISO 45001:2018.

Consulenza nella realizzazione, adozione, attuazione ed implementazione del Sistema di Gestione per la Salute e Sicurezza sul Lavoro SSL in conformità alla norma UNI ISO 45001.

  • Verifica sull'adozione e l'attuazione del SSL secondo il D. Lgs. 81/08 e s.m.i. attraverso l'analisi del Documento di Valutazione dei Rischi, istruzioni operative, relativa modulistica e della formazione svolta secondo quanto stabilito dalla normativa vigente;
  • realizzazione ed adozione del Sistema di Gestione;
  • formazione del personale;
  • audit interni con riesame;
  • assistenza durante l'Audit Ente di Certificazione;
  • mantenimento ed implementazione del SSL.


Consulenza Salute e Sicurezza sul Lavoro
 
Consulenza Salute e Sicurezza nei luoghi di Lavoro D.Lgs. 81 Incarico RSPP - DVR - DUVRI - PSC - PSS - POS.
  • Assunzione dell'incarico annuale di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (R.S.P.P.);
  • Assunzione dell'incarico annuale di Medico Competente;
  • Medicina del Lavoro;
  • Formazione ed Addestramento.
  • Assunzione dell’incarico annuale di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (R.S.P.P.) D. Lgs. 81/08.

Il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione deve essere in possesso di capacità e requisiti necessari alla natura dei rischi presenti sul luogo di lavoro e relativi alle attività lavorative, così come indicato nel D.Lgs. 81/2008 (art. 32) e circolare Min Lav 39/2003 e come recepimento delle direttive comunitarie in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, e di indicazioni chiare e dettagliate sulle competenze richieste alle persone responsabili di protezione e prevenzione dei rischi professionali.

Il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione provvederà:

  • All'individuazione dei fattori di rischio, alla valutazione dei rischi e all'individuazione delle misure per la sicurezza e la salubrità degli ambienti di lavoro, nel rispetto della normativa vigente sulla base della specifica conoscenza dell'organizzazione aziendale;
  • ad elaborare, per quanto di competenza, le misure preventive e protettive e i sistemi di controllo di tali misure;
  • Ad elaborare eventuali procedure di sicurezza per le varie attività dell’azienda;
  • A proporre i programmi di informazione e formazione dei lavoratori;
  • A partecipare ad n°1 riunione periodica in materia di tutela della salute e di sicurezza con il datore di Lavoro, l’RLS ed il Medico Competente ai sensi dell'art. 35 D.Lgs. 81/08;
  • A verificare la presenza e la correttezza delle necessarie autorizzazioni, nonché a fornire un supporto nel richiederne di nuove;
  • A verificare la presenza dei certificati di conformità di impianti, attrezzature e macchine, nonché la corretta applicazione delle relative verifiche periodiche;
  • Assistenza nell’acquisto e nella concessione in uso di macchine ed attrezzature con verifica delle caratteristiche in base alle relative norme di riferimento CE ed UNI e Leggi di riferimento;
  • Supporto nella stipula di contratti di appalto e/o contratti d’opera con imprese appaltatrici o lavoratori autonomi con relativa verifica dei requisiti di professionalità e gestione della sicurezza ai sensi dell’art. 26 D.Lgs. 81/08;
  • Supporto nella gestione e nei rapporti con gli organi di vigilanza in caso di verifiche ed accertamenti.