header-banner-image

UNI/PdR 159:2024

Lavoro inclusivo delle persone con disabilità - Indirizzi operativi

Data: 25 Gennaio 2024 Ore: 12:12

UNI/PdR 159:2024
Lavoro inclusivo delle persone con disabilità - Indirizzi operativi.

La prassi di riferimento definisce degli indirizzi operativi in ordine all’attuazione di politiche inclusive di lavoro per le persone con disabilità nelle organizzazioni.
Il documento può essere applicato a tutte le tipologie di organizzazioni, sia di piccole che di medie e grandi dimensioni.
RIFERIMENTI NORMATIVI E LEGISLATIVI
UNI ISO 30415 Gestione delle risorse umane - Diversità e inclusione
Legge 12 marzo 1999, n. 68 “Norme per il diritto al lavoro dei disabili”

ELEMENTI BASE PER L’INCLUSIONE DELLE PERSONE CON DISABILITÀ NEL LAVORO
I seguenti elementi sono da ritenersi fondamentali per implementare gli indirizzi operativi contenuti nel presente documento, dimostrando l’impegno verso il tema dell’inclusione e sviluppando un’organizzazione inclusiva:

  •  riconoscere e promuovere l’inclusività e il rispetto come valori positivi all’interno dell’organizzazione e nei confronti degli stakeholder;
  • gestire l’organizzazione in modo inclusivo sin dalla fase di ricerca e selezione, promuovendo l’adozione di politiche, strategie, processi, programmi e pratiche inclusivi;
  • favorire il lavoro inclusivo, attribuendo mansioni e sviluppando ambienti di lavoro che creino un senso di appartenenza;
  • sostenere e difendere l’inclusione, favorendo attivamente l’adozione di pratiche inclusive sia nei confronti dei propri stakeholder interni, sia di quelli esterni;
  • comprendere la sfida dell’inclusione, essendo consapevoli che l’inclusione, e la creazione della cultura necessaria a perseguirla, sono processi che necessitano di una ripianificazione e riprogrammazione dell’organizzazione a tutti i livelli, ad esempio tramite l’adozione di accomodamenti ragionevoli;
  • trattare il personale in maniera inclusiva e paritaria, rispetto dei diritti e dei principi di uguaglianza e pari opportunità favorendo l’accesso ad avanzamenti di carriera in relazione alle competenze professionali possedute, o incrementi retributivi, in condizione di equità e imparzialità.

Inoltre, è condizione necessaria ma non sufficiente che l’organizzazione sia ottemperante alla Legge 68/1999 e, più in generale, alla legislazione vigente in materia di disabilità (laddove applicabile) perché possa essere considerata inclusiva.


UNI: Includere le persone con disabilità nel mondo del lavoro
La prassi UNI/PdR 159 fornisce un contributo concreto alla diffusione di un’autentica cultura dell’inclusione. Perché la risorsa più grande è il capitale umano.

L’obiettivo della UNI/PdR 159 è considerare la cultura dell’inclusione non un vezzo etico, bensì un reale valore aggiunto per tutte le organizzazioni, dal punto di vista della valorizzazione delle competenze e delle diversità del singolo, che porta a un miglioramento della produttività generale. Il suo approccio pratico fornisce dei precisi indirizzi operativi che si inseriscono in un contesto tecnico-normativo e legislativo più ampio e già consolidato: per quanto riguarda il primo si pensi alla UNI ISO 30415 “Gestione delle risorse umane – Diversità e inclusione”, alla UNI/PdR 125 sulla parità di genere e, in senso più generale, alla UNI EN ISO 26000 sulla responsabilità sociale. Per il secondo, alla Legge 68/1999 per il diritto al lavoro dei disabili. (omissis)


Responsabilità Sociale
Consulenza Responsabilità Sociale ISO 26000
Consulenza Rendicontazione di Sostenibilità
Consulenza Responsabilità Sociale SA8000
Consulenza UNI PdR/125 Parità di Genere
Consulenza Certificazione PAS 24000
Consulenza Diversità e Inclusione D&I ISO 30415